Paola Erdas

Paola Erdas è cembalista dai molteplici interessi e dal repertorio ampio e poco convenzionale. Inizia gli studi con D.Petech e prosegue con K.Gilbert al Mozarteum di Salisburgo. Attiva anche nel campo della ricerca musicologica, pubblica per la Ut Orpheus di Bologna. I suoi CD solistici hanno ricevuto ampi consensi dalla critica internazionale e sono stati per la maggior parte registrati su preziosi strumenti storici. Molte le collaborazioni di Paola, interessata a spaziare tra i vari generi musicali e artistici in generale: col liutista R.Lislevand; col tablista S. Maitra; col gambista A. Lislevand. Con Su Cantu in sas Laras, spettacolo creato da S. Ladu incentrato sulla musica sarda, Paola si produce in veste di attrice e autrice di testi oltre che musicista. Con C. Caffagni esplora il repertorio medievale ed è con Daša Grgič  il progetto DIH-respiro sulla corporeità della musica e sul respiro della danza. Con Marco e Angela Ambrosini ed Eva Maria Rusche è il progetto bachiano incentrato sulle Invenzioni a due voci in una nuova e interessante veste per due nickelharpe e due clavicembali.

Da più di dieci anni collabora con l’artista digitale Jean Detheux con Ascoltare con gli Occhi: progetti sonori e visuali prodotti sia in digitale che dal vivo. 

Paola è cofondatore assieme ad Andrea Lausi del Festival Internazionale di Musica Antica Wunderkammer di Trieste. E’ professore di Clavicembalo al Conservatorio di Trieste.

Per l’uscita del CD dedicato all’ Intavolatura de Cimbalo di Antonio Valente Paola ha realizzato un video diretto da Luca Marconato: