La capanna di zucca di Heinrich Albert

Ramee_RAM1913_4250128519137_ALBERT,_La capanna di zucca di Heinrich Albert_Dorothee Mields_Hathor Consort_Romina Lischka
La capanna di zucca di Heinrich Albert
Dorothee Mields soprano, Hathor Consort, Romina Lischka
Etichetta: Ramée
Formato: Cd
N. supporti: 1
Codice catalogo: RAM1913
Codice a barre: 4250128519137
Uscita in Italia: 19 marzo 2021
Ufficio commerciale: sales@self.it
Distributore: Self Distribuzione

TRACCE

Samuel Scheidt
Galliard Battaglia à 5, SSWV 59
Paduan Dolorosa à 4, SSWV 42
Courant Dolorosa à 4, SSWV 47
Paduan à 4, SSWV 43
Canzon à 4 Cornetto, SSWV 56
Canzon à 5 ad imitationem Bergamasca Anglica, SSWV 64

Heinrich Schütz
Es steh Gott auf, SWV 356
Siehe, wie fein und lieblich ist’s (Prima pars), SWV48
Verleih uns Frieden gnädiglich, SWV 354

Johann Hildebrand
Der V. Kriegs-Angst-Seufzer

Heinrich Albert
Musicalische Kürbs-Hütte
Jetzund liebet
Auf und springet
In seiner Liebsten Armen
Mein liebstes Seelchen, lasst uns leben
Ich steh in Angst und Pein
Das Leid ist hier
Lobet Gott in seinem Heiligtum

Johann Bach
Unser Leben ist ein Schatten

Andreas Hammerschmidt
Suite a 5 in d

Johann Nauwach
Jetzund kömmt die Nacht herbei

Johann Hermann Schein
Ruh-Begräbniss der kleinen Kinderlein
Lehre uns bedenken

Michael Jakobi
Jauchzendes Friedensbeschlusslied

DESCRIZIONE

Königsberg, oggi Kaliningrad in Russia, situata nella Prussia orientale, fu una rara oasi di pace durante la Guerra dei trent’anni grazie alla sua favorevole posizione geografica. Molte persone, tra cui artisti e musicisti, vi trovarono rifugio dagli orrori della peste e della guerra.
Heinrich Albert, allievo di Heinrich Schütz (di cui era cugino) e di Johann Hermann Schein, fu nominato organista della cattedrale della città nel 1630. Il capanno del suo giardino,  ricoperto dai pampini delle piante di zucca, da cui il soprannome “capanna di zucca” (Kürbishütte),  così lontano dagli eventi bellici, divenne il luogo d’ incontro del “Königsberg Circle of Poets”, rifugio e spazio dedicato all’avanguardia artistica.
Il disco, attraverso cinque tableaux musicali che raffigurano le diverse fasi della guerra, vuole condurre l’ascoltatore in un viaggio emotivo attraverso le contrastanti emozioni provate dalla gente nel suo vivere quotidiano: speranza, paura, desiderio di pace, ma anche la disperazione e la collera nei confronti di Dio davanti alle devastazioni e le brutalità della guerra.

Posted in CatalogoTagged , , , , , , , , , , , , , , ,