Long Time Ago

ALPHA556_3760014195563_Long Time Ago_Adèle Charvet_ Susan Manoff
Long Time Ago
Adèle Charvet mezzosoprano, Susan Manoff pianoforte
Etichetta: Alpha
Formato: Cd
N. supporti: 1
Codice catalogo: ALPHA556
Codice a barre: 3760014195563
Uscita in Italia: 8 novembre 2019
Ufficio commerciale: sales@self.it
Distributore: Self Distribuzione

TRACCE

Samuel Barber
Four Songs, Op. 13
Four Songs, Op. 13, No. 4 (Nocturne)
Solitary Hotel
Sure on this shining night, Op. 13 No. 3
The Desire for Hermitage
Amor
Waitin’

William Bolcom
Cabaret Songs Vol.1

Benjamin Britten
Funeral Blues (from Cabaret Songs)
Johnny (from Cabaret Songs)
Night covers up the rigid land (No. 2 from Fish in the Unruffled Lakes)

Aaron Copland
At the River
Heart, we will forget him (No. 5 from Twelve Poems of Emily Dickinson)
Long Time Ago
Zion’s Walls

Madeleine Dring
Song of a Nightclub Proprietress (No. 5 from 5 Betjeman Songs)

Gerald Finzi
Two Lips

Jake Heggie
Animal Passion
The Moon’s the North Wind’s Cookie

Charles Ives
Remembrance
Songs My Mother Taught Me

Roger Quilter
Weep you no more

Glen Roven
Listening to Jazz

Ralph Vaughan Williams
Silent Noon

VIDEO

DESCRIZIONE

Il giovane mezzosoprano Adèle Charvet, vincitore nel 2017 del Verbier Festival Accademy, entra a far parte di Alpha per portare a termine diversi progetti.
Per questo primo album, assecondando la sua passione per la canzone, ha ideato un programma molto personale, in parte nato dalla sua collaborazione e amicizia con la pianista Susan Manoff. Entrambe hanno vissuto la loro infanzia a New York: «Molto tempo fa il destino ha incrociato i fili delle nostre vite» dice Susan Manoff. E Adèle Charvet continua: «Il viaggio musicale è immenso, dal repertorio centrale della musica americana – Barber, Copland, Ives… – alle canzoni da Cabaret (Heggie, Bolcom), con una deviazione nel repertorio inglese con Britte, Vaughan Williams… Per esempio, Amor di Jake Heggie descrive il viaggio attraverso la città di un maniaco sessuale finto ingenuo. La polizia, il gelataio, il coro gospel gridano “Amor!” quando lo vedono. Solitary Hotel di Samuel Barber è come un quadro di Edward Hopper; All the River di Aaron Copland invita i pellegrini ad un’adunanza in chiesa: “Sì, ci incontreremo al fiume…”. Il programma ha un andamento circolare e attraversa i punti cardine della vita».

Posted in CatalogoTagged , , , , , , , , , , , , , , ,