Una traccia di grazia

CARPEDIEM_CD16286_MONTEVERDI_GODARD
Claudio Monteverdi, Michel Godard, Steve Swallow
A trace of grace
Steve Swallow, contrabbasso Guillemette Laurens, soprano Michel Godard, contrabbasso e serpentone Gavino Murgia, sassofono Fanny Paccoud, violino Bruno Helstroffer, tiorba
1
CD16286
4032324162873
7 aprile 2017
Ufficio commerciale: sales@self.it
Distributore italiano: Self Distribuzione

TRACCE

Godard, Michel:
L’Abbesse
Soyeusement
A trace of grace
Prelude in F
Roma

Monteverdi:
Pur ti miro (I gaze upon you) from L’Incoronazione di Poppea
Zefiro torna
Oblivion suave
Libro Nono di Magrigali e Canzonette: Si dolce è’l tormento
Pianto della Madonna ‘Iam moriar, mi fili’ (sopra il Lamento dell’Arianna), SV 288

Swallow:
Les effets de manches
Doppo il tormento

VIDEO

DESCRIZIONE

Michel Godard è uno degli interpreti più interessanti di oggi: suonatore di tuba, ha contribuito al recupero del serpentone rinascimentale, affrontando repertori crossover, con uno stile individuale ed uno stupefacente virtuosismo. Sulla scia di Le Concert des Parfums (Carpe Diem CD-16277), il suo nuovo progetto dedicato a Monteverdi, presentato al Festival Claudio Monteverdi di Cremona dello scorso anno, si fonda sull’incontro di tre jazzisti (Michel Godard, Steve Swallow, Gavino Murgia) e di tre specialisti del primo barocco (Guillemette Laurens, Fanny Paccoud, Bruno Helstroffer), alla ricerca di un comune linguaggio tra improvvisazioni ed audaci armonie. Un mirabile gioco di specchi e di contaminazioni in cui si fondono indistinti l’antico e il moderno.

Posted in CatalogoTagged , , , , , , , , , ,