Fresco, non tiepido

Ramee_RAM1903_Fresco, non tiepido
Kühl nicht lau
Tami Krausz traversiere Shuann Chai fortepiano
Etichetta: Ramee
Formato: Cd
N. supporti: 1
Codice catalogo: RAM1903
Codice a barre: 4250128519038
Uscita in Italia: 15 maggio 2020
Ufficio commerciale: sales@self.it
Distributore: Self Distribuzione

TRACCE

1 Serenade in D Major for Piano and Flute op. 41, 1. Entrata. Allegro Ludwig van Beethoven
2 Serenade in D Major for Piano and Flute op. 41, 2. Tempo ordinario d’un menuetto Ludwig van Beethoven
3 Serenade in D Major for Piano and Flute op. 41, 3. Allegro molto Ludwig van Beethoven
4 Serenade in D Major for Piano and Flute op. 41, 4. Andante con variazioni Ludwig van Beethoven
5 Serenade in D Major for Piano and Flute op. 41, 5. Allegro scherzando e vivace Ludwig van Beethoven
6 Serenade in D Major for Piano and Flute op. 41, 6. Adagio – Allegro vivace e disinvolto – Presto Ludwig van Beethoven
7 Capriccio in D Minor for Flute solo op. 10b no. 9 Friedrich Kuhlau
8 Grande Sonate Concertante in A Minor for Piano and Flute op. 85, 1. Allegro con passione Friedrich Kuhlau
9 Grande Sonate Concertante in A Minor for Piano an Friedrich Kuhlau
10 Grande Sonate Concertante in A Minor for Piano an Friedrich Kuhlau
11 Grande Sonate Concertante in A Minor for Piano an Friedrich Kuhlau
12 Canon “Kühl, nicht lau” WoO 191 Ludwig van Beethoven, Joris Weimar

DESCRIZIONE

I primi anni dell’Ottocento rappresentano per la musica un periodo di grandi cambiamenti stilistici: i compositori ricercano nuove forme espressive e nuove possibilità tonali che determinano una rapida evoluzione nell’ideazione e nella fabbricazione degli strumenti. Uno spettro sonoro più ampio e una vasta gamma di possibilità tecniche definisco nuovi ideali stilistici.
Ludwig van Beethoven e Friedrich Kuhlau cercano entrambi di esplorare tutte le potenzialità di questa evoluzione. La Serenata di Beethoven oltrepassa i limiti del classicismo con alcuni cambiamenti dinamici impulsivi e dei motivi contrastanti mentre la Grande Sonata Concertante di Kuhlau esplora con entusiasmo un’estetica più romantica, con una libertà espressiva nella sua scrittura virtuosistica e dalle ricche tessiture armoniche. La giustapposizione tra la musica di Beethoven e quella di Kuhlau in questo disco è stata ispirata dall’unico incontro tra i due compositori, avvenuto a Baden il 2 settembre del 1825. Questo avvincente momento della Storia della musica è ricordato in un canone che Beethoven scrisse sul testo “Kühl, nicht lau” – fresco ma non tiepido – un amichevole gioco di parole sul nome Kuhlau.

Posted in Catalogo, Ultime usciteTagged , , , , , ,