Concerto Italiano

Concerto Italiano | Rinaldo Alessandrini

Concerto Italiano, fondato e diretto da Rinaldo Alessandrini, è oggi uno dei più affermati gruppi di musica antica in campo internazionale. Le sue interpretazioni, di grande vitalità, di capolavori celebri e dimenticati hanno contribuito, grazie ad un appassionato lavoro di ricerca, al rinnovamento della prassi esecutiva filologica. Con un repertorio che comprende la produzione vocale e strumentale tra Rinascimento e Barocco, dai primi anni Novanta Concerto Italiano è ospite regolare di festival di primo piano quali Oude Muziek a Utrecht, Festival delle Fiandre ad Anversa, Styriarte di Graz, Festival de la Wallonie a Bruxelles, Musica Antigua a Barcellona, Musica e poesia a San Maurizio a Milano, Chamber Music Festival di Oslo, Beaune, Lufthansa Festival a Londra, De Singel a Rotterdam, Montpellier, Ambronay, Saintes, Rotterdam, Edimburgo, Metz, Chase-Dieux, Anversa, Aldeburgh, Glasgow e Spoleto. Si è inoltre esibito per importanti istituzioni musicali quali Queen Elizabeth Hall a Londra, Konzerthaus a Vienna, Concertgebouw di Amsterdam, Société Philharmonique a Bruxelles, Liceo de Camara a Madrid, Cité de la Musique, Théâtre de la Ville e Théâtre des Champs-Élysées a Parigi, WDR a Colonia, Accademia di S. Cecilia e Accademia Filarmonica Romana, Metropolitan Museum e Lincoln Center a New York, Library of Congress a Washington, Teatro Colón a Buenos Aires oltre che a Tokyo, Tel Aviv, Gerusalemme, Stoccarda, Darmstadt, Ravenna, Ferrara, Torino, Istanbul, Varsavia, Rio de Janeiro e Città del Messico. Concerto Italiano ha appena terminato la trilogia monteverdiana alla Scala ed è reduce da una tournée in Australia e Nuova Zelanda dove ha eseguito i Vespri di Monteverdi. Tra i prossimi progetti una tournée europea con Caino di Scarlatti, una tournée europea con il RIAS Kammerchor (polifonia romana di fine Seicento) e numerosi progetti monteverdiani per l’anniversario del 2017, tra cui una tournée in Cina con l’Orfeo, una in Giappone con i Vespri e un concerto alla Carnegie Hall con l’Incoronazione di Poppea. Concerto Italiano incide in esclusiva per Opus 111. Le numerose registrazioni discografiche hanno meritato premi internazionali tra cui quattro Gramophone Awards (1994, 1998, 2002 e 2004) e, unico gruppo italiano, tre nomination nel 1998 e migliore disco della categoria barocco strumentale nel 2004, due Grand Prix du Disque, tre Premi della Critica Discografica Tedesca (l’ultimo nel 2008 per l’Orfeo di Monteverdi), un Premio Cini, cinque premi al Midem a Cannes oltre al Disque de l’Annèe 1998 e 2005, Disco dell’Anno per Amadeus 1998. La registrazione dei Concerti Brandeburghesi è stato premiato dal BBC Music Magazine come migliore versione mai registrata. Nel 2003 ha ricevuto il Premio Franco Abbiati della critica musicale italiana.

Posted in ArtistiTagged , , ,