Concerto Grosso – emigrato nelle Isole Britanniche

Muso_MU030_5425019973308_Concerto Grosso_Martyna Pastuszka
Concerto Grosso – emigrato nelle Isole Britanniche
{oh!} Orkiestra Historyczna, Martyna Pastuszka violino e direzione
Etichetta: Muso
Formato: Cd
N. supporti: 1
Codice catalogo: MU030
Codice a barre: 5425019973308
Uscita in Italia: 7 giugno 2019
Ufficio commerciale: sales@self.it
Distributore: Self Distribuzione

TRACCE

Domenico Scarlatti
Concerto grosso No. 2 in C Minor
Concerto grosso No. 3 in A minor
Concerto grosso No. 9 in D Major
Concerto grosso No. 1 in E Major
Concerto grosso No. 4 in E Minor

Domenico Scarlatti, Alessandro Scarlatti
Concerto grosso No. 8 in F Major

Francesco Geminiani
Violin Sonata No. 1 in G Major, Op. 1

Arcangelo Corelli
Violin Sonata No. 3 in C Major, Op. 5

DESCRIZIONE

Questo CD ci offre un ritratto dell’ambiente musicale delle Isole Britanniche nella prima metà del Settecento. Gli otto concerti grossi in programma sono stati scelti per le caratteristiche che li accomunano, con una posizione di rilievo accordata alla musica di Francesco Scarlatti. L’“emigrato” che compare nel titolo di questo programma è il concerto grosso. L’enorme successo di questo genere italiano era una risposta alla necessità di liberare la musica strumentale dal ruolo secondario in cui era relegata, in particolare in Francia con la musica di danza. Incurante della rivalità che era allora imperversava tra musica francese e musica italiana, il pubblico britannico sembravano attratto dalla “pura” musica strumentale; di conseguenza il concerto grosso offriva loro una freschezza, un’audacia e un tocco di maestria unica, che esercitavano un fascino immediato.  Ecco che il concerto grosso “emigrò”, così come un gran numero di compositori italiani che assecondavano il fabbisogno e le richieste di un “mercato” inglese che incoraggiava l’imprenditoria artistica, prometteva una soddisfazione economica e offriva la possibilità di raggiungere la fama. Questo fu il caso di Francesco Scarlatti; nato a Palermo, fratello del celebre Alessandro, trascorse quasi tutta la sua carriera a Londra e Dublino, senza mai raggiungere la fama auspicata. Oltre ai sei concerti grossi presentati in questo CD, poche delle sue opere sono sopravvissute; il programma è completato da due concerti grossi arrangiati dalle sonate di Geminiani and Corelli – a quell’epoca era molto frequente il rimaneggiamento dello stesso materiale musicale.

Il giovane ensemble polacco {oh!} Orkiestra Historyczna, diretto dal suo primo violino Martyna Pastuszka ci invita in un viaggio dall’Italia al Regno Unito.

Posted in Catalogo, Ultime usciteTagged , , , ,